sabato 21 febbraio 2015

Gioie del rientro...

Il bello di lavorare in un cazzo di ospedale dove si deve risparmiare all'osso, sempre sulla pelle dei lavoratori e degli utenti.
Non fai in tempo a scendere dalla scaletta dell'aereo che ti ha riportato a casa (che gia' questo e' fonte di gioia), che arriva la fatidica telefonata:
"non e' che potresti rientrare un giorno prima, domenica pomeriggio, perche' sai, manca una in reparto la mattina, e quindi bisogna andare a sostituirla, e allora se tu rientri in sala una del pomeriggio scambia con la mattina e quindi un'altra puo' andare in reparto".
Al secondo giro mi era gia' venuto mal di testa, ma in sostanza la storia e' che ho vinto una domenica pomeriggio al lavoro.
Ok, capita, ma capita talmente di frequente...
Capita che la gente si ammali, che i figli piccoli si ammalino, che una voglia un giorno di ferie...e che non ci sia mai verso di pianificare tutto, visto le carenze prevedibili. Chiaro che se i numeri sono al minimo, basta nulla per farli saltare.
E succede in continuazione.
L'importante e' risparmiare...

Bon, vediamo di sfogarsi e divertirsi il sabato sera, che domani da divertirsi ci sara' ben poco.


Piero Ciampi - Andare Camminare Lavorare