domenica 7 aprile 2013

Angela Merkel Nuda (!?!?!?)

....la prima reazione di una persona normale ad un simile sconvolgente titolo dovrebbe essere un molto stupito "ECCHISSENEFREGA?"
Purtroppo la gente normale a questo mondo sembra essere rara...quindi questa didascalia, qualche giorno fa, ha cominciato ad impazzare sui social network e me la son ritrovata in bacheca.
Ecco qua la foto incriminata:

Foto anni '70, (o perlomeno sembra...), tre ragazze al mare, nude, di cui una in effetti somiglia alla cancelliera.
E' una foto autentica? E' davvero lei la ragazza della foto? Dove e quando e' stata scattata? Photoshop davvero non c'entra nulla?
Il fatto che sia stata pubblicata il 1° aprile suggerisce qualcosa?
La foto, come l'ho vista in giro, l'ho pubblicata anche io....
Perche' l'ho fatto? Beh, per nostalgia... Nostalgia di quando, negli anni '70, appunto, scolaretta in vacanze estive all'Argentario, cominciavo a scoprire le dolcezze della Maremma, i suoi mitici campeggi, le terme, le spiagge seminascoste, il Parco dell'Uccellina, i butteri, i traghetti per l'Isola del Giglio, le pinete sterminate, la vita in roulotte, il cucinotto e i lettini a castello, il bagno in comune con le docce a gettone, i turisti di ogni dove. Tedeschi, soprattutto...negli anni '70 tutta la Maremma Toscana era colonia teutonica, certi anni sembrava che non ci fosse rimasto nessuno lassu' al freddo, che avessero proprio chiuso la Germania e trasferito tutti i suoi abitanti in Toscana. Questa cosa era la disperazione di mia nonna,  che i tedeschi non li ha mai sopportati (aveva delle ottime ragioni), piaceva assai poco in generale (qualche morto in casa grazie alla simpatica guerricciola finita una quindicina di anni prima ce l'avevano avuto quasi tutti), pero' aveva anche molti lati gradevoli....i tedeschi in vacanza spendevano volentieri, apprezzavano tantissimo la cucina locale (chiamali scemi), alla fine erano pure gentili, pure se nessuno ha mai capito un tubo di quello che dicevano, ma tant'e'... Ed avevano anche la sconvolgente abitudine di praticare il naturismo. Gia', perche' dello stare senza tanti vestiti addosso a godersi il sole e la natura ne avevano fatto una filosofia, si chiamava "Nacktkultur"...all'epoca nessuno lo sapeva, semplicemente c'erano questi biondoni (e queste biondine) in giro senza vestiti e la cosa offendeva i rompicoglioni ed incantava gli altri. Certi luoghi della Maremma sono rimasti da allora colonie naturiste...la spiaggia di Capalbio, per esempio, le terme di Petriolo (almeno fino a poco fa, ora mi hanno detto ci han fatto dei lavori, son diventate piu' sorvegliate....che palle), c'e' qualche spiaggia all'Elba (anche quella colonia tedesca dal dopoguerra in poi), se cercate anche su Google o sui siti dell'associazione naturista italiana e della federazione naturista italiana c'e' un elenco abbastanza completo di luoghi dove e' possibile praticare il naturismo. Che non e' la stessa cosa del nudismo, e' una filosofia molto piu' complessa di cui il nudismo e' un piccolo aspetto, non il principale e non indispensabile. Della filosofia naturista, di solito, non gliene fregava un piffero a nessuno, chi andava a vedere le tedesche (olandesi, belghe, danesi, svedesi) nude lo faceva nella speranza di raccattare una manciatina di passerotta gratis (e qualcuno avra' anche raccattato, perché no?). Ma erano gli anni del libero amore, del femminismo, del corpo che e' mio e ne faccio cio' che voglio, delle prime pillole anticoncezionali (che in Italia sono state proibite per tanto tempo, e pur dopo che erano in commercio era vietato parlarne e far pubblicità su riviste e giornali)....Bei tempi...bei ricordi, e la solita domanda da vecchia scema: com'e' che e' andata a finire come stiamo messi oggi? La foto, ovviamente, e' sparita da tutti i social network nel giro di due giorni, e con lei tutta la discussione, abbastanza interessante e piacevole, sulla Maremma, il Naturismo e gli anni '70 che ne era scaturita. Chi accidenti siano effettivamente le ragazze fotografate, dove e quando non lo sa nessuno ed interessa ancora meno. Per Pasqua sono stata in Maremma, al solito, amatissimo Campo Regio. Purtroppo il tempo e' stato inclemente, ma una passeggiata in spiaggia sono riuscita a farla lo stesso. C'era poca gente, ovviamente, ma una famigliola di turisti tedeschi c'era...genitori piu' o meno della mia eta', bimbi in eta' da scuola elementare... Tutti vestiti,ovviamente, vabbene che loro sono abituati al freddo, ma non a quel punto. Alle terme di Petriolo c'era una bella fila di macchine, ma non ci siamo fermati a vedere...una volta o l'altra ci ripassero'