lunedì 19 settembre 2011

felicita' e'....(buone abitudini borghesi)

Non credo di essere una persona poco adattabile....piu' o meno, in tanti anni di viaggi e di vita, ne ho passate tante e le ho superate quasi tutte....

Tre giorni fa siamo partiti per un'escursione con pernottamento su un isolotto sul Titicaca,  presso famiglie che ospitano turisti, una parte usuale del programma di questo viaggio...mi ci sono lanciata con entusiasmo...Escursione splendida, panorami mozzafiato, la salita dal porticciolo dell'isolotto al paese molto piu' mozzafiato...fare trekking a 4000 mt. d'altitudine per una cinquantenne sovrappeso, fumatrice, che non ha mai fatto un fico secco di attivita' fisica in vita sua fa sputare pezzi di polmoni ad ogni passo....ma in qualche modo sono arrivata in cima, col cuore a mille e soffiando come un mantice, ma ci sono arrivata.
Emozionante il semplice pasto nella fumosissima casetta della famiglia che ci ha ospitato, che cercava di parlare in spagnolo con qualche parola di inglese e voleva sentireci parlare in italiano...stupendi quei bambini con le guanciotte tonde e gli occhioni scuri, rilassati tempi e movimenti...meravigliosi gli abiti coloratissimi, le coperte, le tovaglie....pero'....pero', quando mi sono accortas che l'unica fonte d'acqua della casa era una cannellina in mezzo al campo, che serviva per altre 3 case, sono rimasta un po' cosi'....insomma, ok buttare l'acqua con un secchiello nel buco che sarebbe il bagno, ma quelle care vecchie abitudini borghesi tipo lavarsi le mani, i denti, magari con quel lusso meraviglioso che e' l'acqua calda....
Insomma, non avere proprio acqua in casa (e non per un piccolo guasto...vivere senza acqua in casa) mi rendo conto che per me e' un peso....mi e' mancata da morire la doccia calda la mattina, lavarmi i denti dopo colazione, tutte queste piccole cose...ok, prendo atto che sono una piccola borghese comoda. e decisamente occidentale...(potevo rendermene conto anche prima, ma diciamo che adesso ne ho raggiunto la piena consapevolezza...)....io che mi sono sempre stupita di chi non aveva mai campeggiato in vita sua, e quindi non riusciva a concepire di non avere il bagno in camera, mi ritrovo a pensdare che non e' poi cosi' tanto tempo che anche nel ricco occidente tutti hanno il bagno in casa, e che questo e' un lusso che 4/5 della popolazione mondiale non conosce proprio...
Forse avrei bisogno di un periodo di disintossicazione da questi lussi, in un qualche posto dove farsi un bagno caldo e' moticvo di festa, e dove avere acqua pulita per mangiare e lavarsi e' quasi un sogno...
Intanto, sono comodamente seduta su un letto di un comodo albergo nel centro di Cuzco, vestita solo con l'asciugamano perche' ho appena fatto una bella doccia bollente...
Fra due giorni partiamo per Machu Picchu, sono sicura che sara' una meraviglia...
Un abbraccio a tutti, a presto!