domenica 4 settembre 2011

Vecchie glorie

Ogni tanto a frequentare sagre paesane (con feroci intenti mangerecci e alcoolici, che raramente vengono delusi) si ha qualche buffa sorpresa...
Vedi ierisera, che dopo un'aspra discussione (icche' si fa...no, via, li' e' lontano, li' si spende, laggiu' non mi piace...), siamo finiti in quel dell'Albinia (due km dal Campo Regio) alla sagra della cucina maremmana...
Ora, a parte aver gustato una delle migliori acquacotte degli ultimi anni (l'acquacotta e' una minestra povera della Maremma , composta di pane raffermo, un po' di verdure fra cui si sente bene il sedano, la cipolla e un po' di peperoncino, un ottimo brodo e un uovo barzotto), a parte aver seccato tre bottiglie di discretissimo Morellino, s'e' scoperto (come da manifestino che vi allego) che c'era pure un concerto gratis....e non di uno sconosciuto gruppettino locale, ma di un nome che ai piu' giovani non dira' un fico secco, ma ai vecchiucci come me, cresciuti a pane e Genesis, significa un piccolo tuffo al cuore....
Eccoli qui, in una foto di qualche tempo fa....Ora, diciamo pure che gli anni passano, i capelli cadono o imbiancano, le pance lievitano, qualcuno se n'e' andato ecc. ecc....
Le Orme di ierisera erano queste...

Beh, neanche noi siamo gli stessi del 1972...eppure, sentire di nuovo "Gioco di Bimba" dal vivo mi ha regalato un'emozione positiva come non sentivo da un pezzetto...Ed a giudicare dalle reazioni dei presenti (eta' media superiore alla mia....De Andre' direbbe "quattro pensionati mezzi avvelenati"...), non e' successo solo a me...
E allora, mi sono lasciata andare dolcemente sulle ali della nostalgia...
A presto.