giovedì 31 maggio 2012

domani

...mi sento un po' in colpa per avere, in questi giorni in cui di cose ne sono successe tantissime, testa solo per i miei minuscoli fatterelli quotidiani.
Si, certo, nella vita di tutti i giorni si parla di quello che accade...il terremoto, la vittoria del candidato della lista 5 Stelle, quel che succede in Grecia, gli pseudo anarchici italiani....
In realta' mi rendo conto che vivo in una realta' ovattata in cui il mondo mi giunge come un'eco o un film alla televisione.
Eccesso di informazione? In tempi non lontanissimi sono stata una volontaria della Protezione Civile, sono partita per un paio di emergenze (alluvioni, qui in Toscana siamo abbonati...)
Adesso, leggere del terremoto che pure ho anche sentito bene (ero a casa dei miei, che stanno all'ottavo ed ultimo piano di un palazzo di Firenze) emotivamente mi da solo un senso di cupa rassegnazione, e' successo, non possiamo farci nulla, mi spiace per chi ha perso la vita, il lavoro, la casa....ma non so che altro fare se non guardarli.
Leggo tutti i giorni di donne ammazzate da ex amanti, conviventi, mariti...
Non so che dire, se non pensare "ma con chi cazzo si erano messe, queste?"
Leggo anche gente che scrive che la colpa e' delle donne, anzi, delle femministe....beh, c'e' chi ha scritto che i terremoti sono causati da misteriosi esperimenti atomici sotterranei....peccato che se per i secondi e' abbastanza semplice ed automatico classificarli come poveri mentecatti, i primi invece insinuano dubbi....
E se i terremoti continueranno a fregarsene della gente del tutto idiota, le donne no, non riescono a farlo ed a difendersi. Mi chiedo come sia possibile che una non si accorga di star uscendo e scopare con un uomo violento, possessivo, geloso, dominatore....mi chiedo se sia cosi' difficile fare una selezione e semplicemete scartare subito, senza perderci tempo, gente del genere, senza cadere nella maledetta trappola del "io ti cambiero' col mio amore" che colpisce le donne tutte le volte che si invaghiscono di qualcuno, e gli permettono di metter mano nella loro vita ed in quella dei propri cari. E no, che siano figli anche degli uomini o comunque solo bambini piccoli non conta nulla...
Storia letta e sentita cosi' tante volte che mi rendo conto sto cominciando a considerarla normale, mi sembra del tutto normale che ogni uomo sia cosi', e quindi non sia il caso di fidarsi di nessuno.
Quindi nulla, mi spiace per chi ci si e' infilata nel mezzo, mi spiace infinitamente per i bambini....ma alla fine e' una cosa che succede di continuo.
Leggo storie di ordinaria pedofilia...l'ultima coivolge un militare amerikano di stanza qui in Toscana ed una bimba di 8 anni....
Non mi sono neanche stupita, non riesco ad arrabbiarmi. Spero che questa bambina possa in qualche modo superare il trauma e riuscire ad avere una vita normale, anche se mi sembra cosi' difficile....
Per il resto, ho fatto rincarare le bombolette spray in tempi lontano a furia di scrivere "VIA L'ITALIA DALLA NATO"....poi ho smesso.
Domani partiro' per una vacanza in Croazia. Vado a vedere il MetalFest a Zadar (che sarebbe Zara, in italiano), voglio andarci in moto, fare tutta strada all'andata, fermandomi a dormire in Slovenia domanisera e tornando col traghetto da Ancona giovedi' mattina. Sabato sera il MetalFesta si apre con una serata dedicata ai motociclisti, poi domenica inizia il festival vero e proprio, una  3 giorni di musica metal sulla spiaggia.
A mezzogiorno andro' prendere la moto in officina, la carichero' con tenda e bagaglio, e partirò.
Spero che il tempo sia bello.