mercoledì 20 luglio 2011

anniversari (nonni, compleanni, ragazzi....)

....periodo di anniversari, questo.
Domani e' il mio, 46° anniversario del giorno che sono nata....

Oggi e' l'anniversario della morte assurda di un ragazzo di 23 anni:

Assassinio di Carlo Giuliani.

"Uscir di casa a vent'anni è quasi un obbligo, quasi un dovere"

Piazza Alimonda - Francesco Guccini 

Andare al G8 a Genova e' stato un dovere per tanti, da Firenze siamo partiti in non ricordo quanti pulmann, pur sapendo che sarebbe stato violento....

E poi ti dicono "Tutti sono uguali,
tutti rubano alla stessa maniera".
Ma è solo un modo per convincerti a restare chiuso dentro casa quando viene la sera.

 La storia siamo noi - Francesco de Gregori

Ma nessuno di noi ha ancora preso l'abitudine di rimanere chiuso in casa, la sera....che ci volete fare, siamo sognatori e realisti, esigiamo sempre l'impossibile....

Ieri invece era l'anniversario della morte della nonna, l'unica che ho avuto e conosciuto, visto che gli altri 3 se li porto' via la guerra 60 anni fa, e me li hanno solo raccontati.
In questi 3 anni non ho ancora trovato il coraggio di andare a visitare la sua tomba....quando l'operaio del cimitero ha murato quella lapide a chiudere il loculo, ha murato qualcosa nella mia anima che non riesco ancora neanche a guardare....

Ti canteremo noi cipressi i cori
Che vanno eterni fra la terra e il cielo:
Da quegli olmi le ninfe usciran fuori
Te ventilando co 'l lor bianco velo

La nonna adesso e' nel minuscolo cimitero della frazione di San Pietro a Dame, comune di Cortona, il luogo dove sono cresciuta, dove e' nata mia madre, dove lei si sposo' felice con un uomo che amava profondamente e da cui ebbe tre bambini...quel matrimonio felice duro' 9 anni, poi un paio di signori ufficiali tedeschi dettero ordine di ammazzare un po' di civili a caso tanto per fare rappresaglia,   perche' la guerra funziona cosi'....dopo 60 anni, adesso, i miei nonni sono tornati insieme, nello stesso minuscolo cimitero dove ci sono tanti altri nostri parenti, un posto tranquillo sperso in una Toscana quasi Umbria (il nonno era di Citta' di Castello, che e' gia' Umbria....la nonna invece era nata a Castiglion Fiorentino, che e' Toscana...)
Quei signori ufficiali tedeschi (ma forse dovrei dire nazisti....) ho avuto il piacere di vederli condannare 3 anni fa all'ergastolo dal tribunale militare di Monaco di Baviera per la strage di Falzano di Cortona:

Strage di Falzano di Cortona 

"Il 16 febbraio 2004 il tribunale militare di La Spezia rinviò a giudizio l'ex maggiore Herbert Stommel, 88 anni, già comandante del reparto pionieri di montagna, responsabile del massacro, e Josef Scheungraber, all’epoca sottufficiale dello stesso battaglione. Nel processo il Comune di Cortona e la provincia di Arezzo si sono costituite parti civili.
Gli imputati vengono condannati all'ergastolo nel 2006, sentenza confermata poi dal Tribunale Militare d'Appello di Roma, nel novembre del 2007. Sull'onda di tale risultato, nel 2008 anche il Tribunale Militare di Monaco di Baviera condanna i due all'ergastolo"

Herbert Stommel e Josef Scheungraber....li ho guardati a lungo durante il processo, che finora e' stato l'unico che si e' svolto in Germania per una strage nazista.....li abbiamo guardati tutti.
Non ho visto ombra di pentimento o rimorso nei loro sguardi, nessuno....

3 anni fa, in questo giorno, la nonna era nel letto dove aveva trascorso gli ultimi due anni di vita in stato di semiincoscienza, distrutta dall'Alzheimer, con un po' di fiori deposti nel cuscino e due condizionatori puntati addosso perche' non cominciasse a puzzare nel caldo del luglio fiorentino...il giorno dopo, data del mio 43° compleanno, l'abbiamo trasferita nella chiesa di San Pietro e Paolo, in una frazioncina di Cortona, per il funerale...

Un giorno tornero' a portarle un fiore.