domenica 26 giugno 2011

....casa....

...beh, diciamolo, l'unico motivo per cui sono contenta di essere a casa e' che dopo 650 km di autostrada posare le chiappe non fa punto schifo....
Viaggio eccellente, stavolta, anche se la partenza sembrava uno strazio: mi sono svegliata stamani alle 7 che diluviava....invocazioni varie a numerose religioni e divinita' assortite, si vede che hanno funzionato, visto che quando son partita, verso le 10,30, aveva smesso di piovere....non ci credevo molto, ma vabbe'.....invece arrivo in Austria e spunta pure un timido sole....e vedere i raggi fra i passi alpini innevati, credetemi, e' stato uno spettacolo meraviglioso....
Si prosegue per le Alpi, e gia' a Vipiteno il cielo era di un celeste quasi sfacciato....a Trento mi e' toccato fermarmi per togliere il giaccone, a Verona e' volata anche la felpa.....
Da lì in poi, il meraviglioso caldo sole dell'Italia...dite l'accidente che vi pare, ma  come caspita facciano i nordici a vivere al freddo ed alla pioggia non lo capiro' mai.....a volte mi sembra troppo fredda pure Firenze, (e difatti d'inverno spesso e volentieri scappo....) dovessi vivere a Londra o in Svezia penso mii suiciderei in un mese....
Ed in onore del dio Sole, una canzone nuovissima di un gruppettino che mi garba: (secondo me son bravi e faranno strada, poi magari mi sbaglio...)
Bona gente, ci si.
Here comes the sun - Beatles