mercoledì 10 agosto 2011

Pennichella pomeridiana (mediterranean way of life)

Si chiama "ritmo circadiano". La definizione che ne da' Wiki e' "un ciclo di circa 24 ore dei processi fisiologici degli esseri viventi. Il termine "circadiano", coniato da Franz Halberg, viene dal latino circa diem, "intorno al giorno". "
(se volete farvi una cultura, questo e' il link: Ritmo Circadiano)
Il ritmo sonno/veglia e' uno dei ritmi circadiani che si possono osservare piu' facilmente, gli animali diurni tendono a dormire col buio ed a stare svegli con la luce.....il problema e' che anche fra gli esseri umani (animali diurni), c'e' qualcuno col ritmo circadiano un po' alterato ....io temo di essere uno di questi.
Adoro star sveglia la notte, la mattina prima di riuscire a fare qualunque cosa mi ci vuole un sacco di tempo, una quantita' industriale di caffe', una buona doccia e comunque prima di essere operativa ce ne vuole....
Solo che i ritmi di vita sociale sono quelli che sono, ed allora, per gli animali notturni costretti a svegliarsi presto la mattina (come me), ecco che corre in soccorso quella meravigliosa invenzione umana che prende il nome di "pennichella".
La pennichella e' sicuramente un'invenzione dei paesi caldi: la parte centrale della giornata raggiunge temperature insostenibili, la mattina presto e la sera sono gradevolissime.....quindi la cosa piu'' sensata e' svegliarsi prestissimo, lavorare e vivere fin verso mezzogiorno, poi un buon pranzo, magari con amici e famiglia ('fanculo ai maledetti panini al volo che ti si piantano sullo stomaco...) ed una bella pennica...un meraviglioso sonnellino, non tanto lungo, un'oretta, massimo due, poi il risveglio, un bel caffe', e si riparte a sfruttare il resto della giornata, e la serata e parte della notte per vivere fuori dal lavoro.
I nordici, poveretti, con le loro giornate fredde dedicate al lavoro questo meraviglioso piacere non lo conoscono.....ma noi popoli del sud, che viviamo nel sole, ce lo godiamo appieno...