giovedì 3 novembre 2011

Onomastici

Nei calendari che appendo in casa, i nomi dei santi non ci sono mai scritti. Me li scelgo con attenzione, ci deve essere lo spazio per scrivere appunti, qualche immagine carina, le fasi lunari (sono di quelle che si tagliano i capelli a luna crescente e si depilano a luna calante...oh, anche io ho diritto alla mia quota di irrazionalita'), qualche altra nota che puo' essermi utile...i santi, proprio, non li sopporto.
Ogni tanto, quando mi prende bene, segno in rosso le festivita' laiche: il 14 luglio (la presa della Bastiglia e' sempre stata la mia preferita), il 6 novembre (non lo sanno in molti, ma la rivoluzione russa  e' conosciuta come "rivoluzione d'ottobre" perche' nel 1917 era ancora in uso il calendario giuliano....), una manciata di altre date....
Vivendo in un paese cattolico, comunque, di santi e beabti se ne sente parlare in continuazione... Chi non conosce almeno per sentito dire san Francesco, santa Chiara, sant'Antonio, san Giuseppe, san Giovanni....fra l'altro, al culto dei santi sono legate tante di quelle tradizioni popolari che spesso mi coglie la curiosita' di andarmi a leggere un po' di cose sul loro conto.

Qualche anno fa, proprio il 3 novembre, una collega siciliana appena mi vide mi abbraccio', mi fece gli auguri e mi allungo' un pacchettino di confetti: ho avuto un momento di panico....oddio, che era successo? Avevo avuto qualche nomina, vinto qualche concorso e non l'avevo saputo?
Era gia' successo di scoprire di aver vinto un concorso (che non ricordavo minimamente di aver dato, peraltro) per le telefonate di complimenti delle colleghe....ma i confetti mi tornavano poco....
Insomma, ho ringraziato la collega e le ho chiesto per cosa mi stava facendo i complimenti: mi ha risposto abbastanza stupita "ma oggi e' Santa Silvia!"
Devo aver fatto una faccia molto strana, immagino...e le ho spiegato che da noi non usava molto festeggiare i santi (soprattutto fra veterocomunisti rocciosi, ma questo me lo sono tenuto per me...)
Comunque, a quel punto sono andata a curiosare su questa Silvia, temendo una vergine martirizzata nella purezza....