venerdì 7 ottobre 2011

Per i compagni assenti

Mia nonna diceva sempre che invecchiare e' brutto, ma e' sempre meglio che morire....
Aveva mille ragioni: lei e' rimasta vedova a 29 anni, il nonno quando mori' di anni ne aveva 36...lui non e' mai invecchiato, la nonna e' arrivata a 92 anni.
Io per adesso sono a 46 e mezzo....non sono tanti, ma neanche pochi...non pensavo che ci sarei arrivata, da ragazzini non si pensa mai ad invecchiare....invece succede: ad un certo punto ti accorgi che non ci vedi piu' bene da vicino, che devi tenere il volume dello stereo sempre piu' alto, che a meta' mattinata ti devi mettere a sedere, che se vai a letto alle 5 non ce la fai ad alzarti alle 7, che tante cose che sembravano incredibili, assurde, pazzesche...le hai gia' viste e non sembrano per niente assurde, incredibili, pazzesche...
E che i ragazzini ti danno del lei: questo si, e' incredibile, assurdo, pazzesco.
Invecchiare e' brutto, se non lo accetti.....un giorno mi sono guardata allo specchio ed ho visto un sacco di rughe, capelli bianchi, il doppio mento, una bella pancia.....
Suicidarmi mi sembrava un po' esagerato, quindi, come tutti, ho dovuto accettare che stavo invecchiando: non mi e' piaciuto, continua a non piacermi....
Pero' stamani, mentre cercavo le chiavi dello studio, che non si sa dove cazzo siano finite, ho trovato invece un cd col pacchetto Office 97 (che cercavo da un paio di mesi.....) ed un cd artigianale inciso da un amico: Un amico che avevo conosciuto tramite un newsgroup, it.arti.musica.metal, forse prima ancora ci eravamo incrociati in una mailing list che si chiamava Hard'n'Heavy, ma non ne sono sicura...
Si chiamava Stefano "Mendoza" Petrelli....musicista ed organizzatore, aveva un gruppo ed un'agenzia musicale....il CD me lo aveva mandato perche' lo recensissi nella webzine in cui scrivevo all'epoca, non ricordo se l'ho mai fatto....aveva due anni piu' di me, era nato il 2 novembre del '63.....adesso non ha piu' due anni piu' di me, rimarra' piu' giovane di me per sempre: e' morto il 17 agosto del 2009, se l'e' portato via una malattia che non ho mai avuto il coraggio di chiedere esattamente cosa fosse.....
Il suo CD, che forse non ho mai recensito, e' qui davanti....non credo che scrivero' adesso quella recensione, non ha piu' nessuna importanza, adesso: io sto invecchiando, lui rimarra' il rocker che era, e che sto ricordando adesso.
Un brindisi ai compagni assenti.